Le cause della stitichezza

 

cause stitichezzaLa stitichezza, o stipsi, è un problema che colpisce almeno 13 milioni di individui in Italia, specialmente di sesso femminile e di età avanzata. Sono ben 9 milioni le donne italiane che soffrono di stipsi, contro i 4 milioni di uomini. Nella popolazione adulta la stitichezza tende ad interessare soprattutto i soggetti più anziani.
In realtà la stipsi non è una vera e propria malattia, bensì un sintomo che può manifestarsi a causa di alterazioni funzionali ed organiche dell'intestino. All'origine della stipsi ci possono essere anche malattie che interferiscono solo indirettamente con la funzionalità intestinale, come per esempio il diabete e l’ipotiroidismo.

 


La stitichezza generalmente si manifesta con un ritardo o una scarsità nell'evacuazione delle feci. In genere si parla di stitichezza o costipazione quando nel corso di un arco di tempo di 12 mesi un soggetto manifesta un ridotto numero di evacuazioni settimanali, difficoltà e sforzo nell'evacuare ed una sensazione di ostruzione ano-rettale.
Lo stile di vita sedentario ed un’alimentazione incongrua, tendenzialmente povera di scorie, sono fattori che contribuiscono notevolmente all'insorgenza della stitichezza. Ma a determinare la stipsi possono essere anche problematiche più complesse, come il prolasso della parte terminale dell'intestino, patologie ano-rettali come emorroidi, ragadi e rettocele, malattie di origine nervosa, l’assunzione di determinati farmaci e patologie funzionali che colpiscono l'intestino, quali colite e diverticolite.

 


In assenza di una patologia specifica, la stitichezza può essere attribuibile, come abbiamo visto, ad una dieta incongrua, ad uno stile di vita sedentario che determina una ridotta attività motoria del colon ed alla sindrome del colon irritabile.
La stitichezza si manifesta molto spesso anche durante la gravidanza, a causa dei cambiamenti ormonali che rilassano i muscoli del tratto gastro-intestinale e della dislocazione del colon da parte dell'utero.
Se la stitichezza continua ormai da diverso tempo (e parliamo di stitichezza cronica) e qualora insorga all'improvviso o sia accompagna da astenia, dolori addominali, febbre o sanguinamento è consigliabile rivolgersi ad un medico.