×

Attenzione

JLIB_APPLICATION_ERROR_COMPONENT_NOT_LOADING

JLIB_APPLICATION_ERROR_COMPONENT_NOT_LOADING

Tisane, decotti e infusi contro la stitichezza

 

stitichezza-tisane-decotti-infusi

La stitichezza è un disturbo che colpisce ormai molti, non solo le donne, e nella maggior parte dei casi è legata ad abitudini sbagliate oppure ad una scorretta alimentazione. Accanto ad un più logico comportamento a tavola però esistono anche molti rimedi naturali a base di tisane, decotti ed infusi che aiutano a combattere la stitichezza.

 

 

Tarassaco e aloe contro la stitichezza

La pianta che più di tutte viene utilizzata in erboristeria per combattere la stitichezza è il tarassaco grazie al quale si prepara una tisana salutare ed efficace. Servono due cucchiai di radice di tarassaco e  200 ml di acqua da far bollire. Se il gusto ci sembrerà troppo amaro possiamo aggiungere del miele, magari di acacia. Nello stesso modo si può preparare un’altra tisana, questa volta più dolce, con due cucchiai di foglie di lampone e 200 ml di acqua. Il consiglio è quello di bere almeno due tazze al giorno di queste tisane, una al mattino e l’altra alla sera. 

Anche l'aloe vera si annuncia come una delle piante più utilizzate per la salvaguardia della salute perché il suo succo svolge un'azione protettiva nei confronti dell'intestino, aiutando a normalizzare le secrezioni intestinali e aiuta in caso di stitichezza.

 

 

Le altre piante per combattere la stitichezza

Esistono molte altre piante e derivati che presentano proprietà lenitive per l’intestino, come la malva, la salvia, la frangula, l’olio di ricino, la menta piperita, il finocchio. Se si vuole ottenere uno stimolo delicato è buona norma usare i lassativi meccanici, che hanno il potere di aumentare il volume fecale perché contengono una elevata percentuale di mucillagini che trattengono acqua all'interno dell'intestino aumentando il volume del bolo fecale. Quindi vanno bene le foglie di malva, i semi di psillio e di lino, il glucomannano e le radici di altea.

A queste piante è opportuno associarne altre come finocchio, cumino, coriandolo e altre che riducono i gonfiori addominali. Se invece la stitichezza è più pervicace si possono usare piante che agiscono principalmente sull'intestino crasso stimolando le contrazioni della sua muscolatura e favorendo così il suo svuotamento. Sono piante come la senna, la frangula, il rabarbaro, l'aloe ed altre.